economia · media · politica

Belle idee dentro la Lega contro lo schifoso debito pubblico

Qui potete ascoltare e leggere ragionamenti sensati sul debito pubblico da parte di Giancarlo Giorgetti della Lega Nord: ancora una volta si tratta del suo intervento alla presentazione del libro di Veronica De Romanis sulla cosiddetta “austerità buona” (qui una puntata precedente su eurexit e rinegoziazione del Trattato di Maastricht).

Munch_Debito_Pubblico_Brutto

https://www.radioradicale.it/scheda/512511/presentazione-del-libro-di-veronica-de-romanis-lausterita-fa-crescere-quando-il-rigore

Riporto testualmente i suoi ragionamenti sul legame tra classe politica irresponsabile e onere del debito pubblico scaricato sulle generazioni successive.

Il primo punto è questo qui: il problema è il rapporto con la politica: la politica conta ancora qualcosa? i politici contano ancora qualcosa? Hanno dimostrato oggettivamente di essere abbastanza irresponsabili e mediocri a livello non soltanto italiano, in senso generale, e la deresponsabilizzazione ha provocato questo debito, e qui veniamo al secondo punto che secondo me è quello centrale su cui il libro si focalizza molto.

E qui non posso però non convenire con Veronica De Romanis, dove appunto si ferma e focalizza sul debito che è sostanzialmente dove si misura in modo tangibile il difetto di responsabilità intergenerazionale della classe politica: troppo comodo in qualche modo fare disavanzo e rinviare in nome delle politiche espansive -diciamo così- il debito a chi viene dopo di noi.

E in effetti nella cultura italiana il debito certamente non è tipico del, non è assimilabile in alcun modo a quello della cultura tedesca in cui proprio anche in modo nominale… il debito per l’italiano è un’entità astratta, il debito non è sentito come proprio ma sostanzialmente di nessuno, come giustamente cita Veronica De Romanis: quindi si può tranquillamente fare a meno.

Il concetto è dunque quello di una classe politica irresponsabile che -dietro il paravento delle politiche espansive in deficit- lascia sul groppone alle generazioni successive un debito di proporzioni gigantesche. Ragionamenti molto sensati su cui mi trovo molto d’accordo.

Eppure nella Lega non tutti la pensano come Giorgetti: pare vi sia un mediocre economista lì dentro secondo cui “il debito pubblico è una balla!”.

Come la mettiamo?

borghi_debito_pubblico_balla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...